Giovedì, Dic 2021
Ciao Mondo 3!
"/gaming/games/the-last-of-us-parte-ii-analisi-di-un-capolavoro-atto-3-2020092613542/" />/gaming/games/the-last-of-us-parte-ii-analisi-di-un-capolavoro-atto-3-2020092613542/

The last of us Parte II: Analisi di un capolavoro (Atto 3)

Indice articoli

fattoria 18d1e

 

Ci siamo quasi, ecco che arriva il penultimo atto, prima delle riflessioni finali.

Discuteremo del capitolo della fattoria, dove si vuole dare una parvenza di normalità alla vita della nostra eroina; ci sembrerà di vivere in un sogno, in un'illusione.

Tuttavia il dolce momento durerà molto poco, grazie al ritorno sulla scena di una vecchia conoscenza. Quindi esamineremo il capitolo di Santa Barbara, l'Inferno in terra, la caduta nell'oblio fino all'ultimo, decisivo, scontro.

Pubblicità



 

fattoria 3 9d8a0

 LA FATTORIA

Il momento della fattoria è il momento più idilliaco e straniante dell'avventura. In questo capitolo assistiamo alla quotidianità creata dalla coppia Ellie-Dina, che hanno creato una sorta di "famiglia felice" col piccolo J.J.. E' un momento rilassato, in cui vediamo le due ragazze darsi da fare per mandare avanti il bambino e la fattoria, prendendosi cura delle colture e del bestiame. Sembra di essere lontani anni luce dal terribile mondo di TLOU; sembra di essere in un'altra realtà, dove la normalità e la quotidianità possano esistere; dove si possa mandare avanti una famiglia semplicemente lavorando. Tutto ciò potrebbe sembrare una sorta di Happy Ending, dato che vediamo finalmente le due ragazze vivere una "calma apparente", dedicarsi alla loro nuova famiglia; tuttavia è anche un finale amaro, poiché si avverte ancora un senso di incompiutezza data dall'aleggiare dell'ingombrante presenza di un Joel non vendicato fino in fondo. Ed è proprio per questo, che ad un certo punto, quando sembra che tutto sia tornato alla normalità, e che si sia voltata la pagina; che l’incantesimo si spezza. Riscopriamo una Ellie distrutta dai rimorsi e dagli incubi che continua ad avere le visioni del suo Joel a terra, insanguinato. Per quanto ci provi, non riesce a vivere tranquilla e felice, come fa, al contrario, la sua Dina. Da qui capiamo anche che tutto ciò, rappresenta la realizzazione del sogno di Dina, basti ricordare uno dei tanti dialoghi fra le due ragazze, in cui Dina discuteva del fatto che, una volta che avessero terminato il loro viaggio di vendetta, avrebbero potuto cominciare una nuova vita, magari in una fattoria. Ci hanno provato, ma ormai Ellie è rotta. La goccia che farà traboccare il vaso, sarà l’arrivo di Tommy alla fattoria. L’uomo, distrutto sia fisicamente che psicologicamente, aggrappato unicamente alla sua rabbia ed alla sete di vendicare suo fratello, darà la notizia di aver scovato la posizione di Abby. Tuttavia, Tommy, conscio della sua situazione fisica, (zoppo ad una gamba e cieco ad un occhio), implorerà Ellie di terminare ciò che ha iniziato, perché lui non può farlo. Così, anche Tommy ha avuto la sua evoluzione negativa; un uomo che perde tutto, dal fratello, alla salute, ed addirittura Maria, sua moglie, finisce per allontanarsi da lui, per motivi non meglio specificati, ma sicuramente dovuti alla sua ossessione per la vendetta. Mentre Dina rimane sgomenta davanti a questa richiesta assurda, e si arrabbia costringendo l’uomo ad andarsene; Ellie rimane scossa, turbata; poiché anche lei sa, che la questione è rimasta irrisolta, e per lei, come per noi, il viaggio non è ancora finito, dobbiamo vendicare Joel.

The Last of Us™ Part II_20200625180048

La ragazza si attiva per andarsene nel cuore della notte, tuttavia viene scoperta da Dina che la implora di lasciar perdere, e le intima di scegliere, o lei, o la vendetta. Ma Ellie non sta vivendo più, deve farlo, sente o crede di dover fare e dimostrare ancora qualcosa. In quel momento Dina la lascia andare, ma le dice anche che non la aspetterà. Ed eccoci che siamo pronti a ripartire. Non è ancora finita. Nessun Happy Ending nella felice fattoria con la famigliola. Durante il discorso con Tommy e con Dina, scorgiamo, tuttavia, una Ellie molto più stanca ed insicura rispetto a prima; fino all’ultimo è indecisa sul se partire o meno. Ma eccola lì, priva di ogni stimolo e di ogni sicurezza o scopo; pronta a partire; più per inerzia ormai. Un’inerzia che si era accumulata ed è stata sbloccata dalle parole di Tommy. Analizzando tale inerzia, potremmo dire che scaturisce da un senso di responsabilità, oltre che di incompiutezza, quella responsabilità che rappresenta un macigno, ossia vendicare Joel; come se non bastasse, la ragazza deve ora farsi carico anche delle aspettative di Tommy, non deve dare delusioni al fratello del suo amato “patrigno”. Il senso del dovere della ragazza, insieme agli incubi e alle visioni, contribuiscono a ributtarla nella dura realtà. Si va a Santa Barbara! 

santa barbara 9995a

 

Corsair

Articoli Correlati - Sponsored Ads